International Milan: Agricoltura e acque

MILANO -INTERNAZIONALE

www.international-milan.com


Agricoltura e acque




Lo sviluppo dell'agricoltura in Arabia Saudita nelle ultime tre decadi sorprendente. Una larga parte di deserto stata tramutata in terreni agricoli, nonostante una media di quattro pollici di pioggia all'anno, una delle pi basse al mondo.

Oggi, l'Arabia Saudita esporta grano, datteri, prodotti caseari, uova, pesce, pollame, frutta, ortaggi e fiori nei mercati del mondo. La produzione di datteri, un tempo il principale elemento della dieta saudita, ulteriormente cresciuta con i nuovi sistemi di coltivazione. Il ministero dell'Agricoltura il primo responsabile della politica agricola. Altre agenzie governative impegnate nella produzione agricola sono la Banca Agricola dell'Arabia Saudita ( SAAB) che distribuisce sussidi, concessioni e prestiti ad interesse zero; i Silos del Grano e l'Organizzazione dei Mulini che comprano e immagazzinano il grano, costruiscono mulini e producono foraggio animale. Il governo inoltre si occupa della distribuzione delle terre, delle bonifiche e dei fondi per la ricerca.

Il settore privato ha giocato un ruolo predominante nello sviluppo dell'agricoltura del Paese. Il governo ha agevolato i privati con programmi governativi a lungo termine, prestiti offerti ad interesse zero, servizi tecnici di supporto, oltre ad incentivi come sementi e fertilizzanti gratuiti, acqua a basso prezzo, benzina, elettricit e importazioni duty free di materiali e macchinari grezzi. Storicamente, l'agricoltura della penisola araba era limitata soprattutto alla coltivazione dei datteri e alla produzione di verdura in piccole quantit nelle oasi, con l'eccezione di una striscia costiera del Sud-Ovest. I piccoli appezzamenti producevano cibo sufficiente per le comunit mentre il resto veniva venduto alle carovane di passaggio. Il vero sviluppo agricolo inizi negli anni '70. Il governo lanci un esteso programma per promuovere la moderna tecnologia agricola, per costruire strade rurali e reti di irrigazione, per facilitare l'immagazzinamento e l'esportazione, per incoraggiare la ricerca agricola e l'addestramento. Il risultato stato una fenomenale crescita nella produzione di tutti i cibi fondamentali.

L'Arabia Saudita adesso autosufficiente per un grande numero di generi alimentari, come carne, latte e uova. L'acqua, naturalmente, la chiave dell'agricoltura in Arabia Saudita. Il Regno ha rafforzato il suo programma per provvedere alla vasta richiesta di acqua necessaria per incrementare la grande crescita del settore agricolo. Una significativa quantit di dighe stata costruita per incanalare e utilizzare i preziosi flussi stagionali. Alcune vaste riserve d'acqua sotterranea sono state scavate in profondit. Si provveduto anche a installare grandi impianti di desalinizzazione per produrre acqua dolce dal mare, destinandola all'uso quotidiano e a quello industriale, oltre che all'agricoltura. Tutti questi interventi hanno contribuito alla trasformazione di vasti tratti di deserto in terreno fertile. La terra coltivabile, meno di 400.000 acri nel 1976, arrivata a milioni di acri nel XXI secolo.





 

 

 


 


5