International Milan: Jeddah

MILANO -INTERNAZIONALE

www.international-milan.com


Jeddah




gedda-jeddah1.jpg


Jeddah, situata nella regione del Hijz, la seconda citt pi grande dell'Arabia Saudita dopo la capitale Riyadh, ed il principale porto e centro commerciale dell'Arabia Saudita. La popolazione della citt attualmente raggiunge i 3 milioni di abitanti.

Esistono due spiegazioni per l'origine del nome Jeddah. Una che il nome significhi "spiaggia", poich la citt situata lungo la costa del Mar Rosso. Una antica tradizione locale fa per derivare il nome Jeddah dall'arabo "Jadd'a" che significa "nonna", in riferimento a Eva, considerata la "nonna" di tutta l'umanit. Si narra infatti che quando Adamo ed Eva vennero espulsi dal paradiso, lei venne a vivere proprio qui, mentre Adamo si rifugi nella vicina Mecca ricevendo visite quotidiane da parte della sposa, che sarebe stata poi sepolta a Jeddah.

Jeddah era originariamente un villaggio di pescatori, fondato pi di 2500 anni fa, e secondo alcune fonti fu visitata da Alessandro il Grande. Recenti scavi archeologici sembrano indicare l'esistenza di una antichissima citt sepolta sotto quella attuale, che adesso si sta riportando alla luce. La svolta decisiva per il futuro della citt avvenne nel 647 d.C., quando il califfoʿUthman bin Affan la trasform in un porto per i pellegrini musulmani che vi transitavano durante il viaggio che li portava al pellegrinaggio (hajj) a Mecca. La citt tuttora un punto di passaggio fondamentale per i pellegrini diretti alla Mecca.
A partire dall'anno 1000 d.C. la citt fu fortificata con mura di calcare corallino per proteggere gli abitanti. Le fortificazioni furono potenziate nel 1525, dopo la conquista della citt da parte degli Ottomani, per difenderla dai Portoghesi che non riuscirono mai a prendere il controllo del porto. Nel 1825, sempre sotto il controllo degli Ottomani, Jeddah cominci ad intraprendere i primi contatti diplomatici con alcuni paesi occidentali tra i quali Gran Bretagna e Francia; per questo motivo venne denominata Bilad al Kanasil (la citt dei consolati). Con l'apertura del canale di Suez nel 1869 la citt rafforz ulteriormente i suoi commerci marittimi con i porti dell'India, dell'Egitto e di altre nazioni africane. Jeddah pass sotto il dominio della dinastia Al-Saud nel 1924, quando Re Abdul Aziz bin Abdul Rahman Al-Saud conquist La Mecca, Medina e Jeddah, deponendo lo Sharif che le governava allora.
1gedda-jeddah_1924.jpg
La storia moderna di Jeddah ha inizio nel 1925, anno in cui Abdul Aziz fond l'Arabia Saudita e ne divent re. A partire soprattutto dal 1947, e in misura maggiore negli ultimi decenni, la citt ha subito un cambiamento radicale e si trasformata in una efficientissima metropoli e nel maggiore centro costiero del Mar Rosso, dove l'architettura dei pi moderni grattacieli crea un suggestivo contrasto con le abitazioni caratteristiche della popolazione locale nella parte vecchia della citt. Attualmente Jeddah la pi moderna, liberale e cosmopolita delle citt saudite ed una delle destinazioni turistiche pi famose del regno, anche grazie alla sua offerta di attrazioni, attivit ed eventi.



Aereoporto : Jeddah servita dall'Aeroporto Internazionale Re Abdul Aziz , situato a 19 Km a nord del centro della citt, con quattro terminali per passeggeri. Il terminale nord utilizzato da tutte le compagnie straniere, mentre quello sud dedicato esclusivamente ai vettori sauditi. L'Haji Terminal, costruito appositamente per accogliere gli oltre due milioni di fedeli che si servono della struttura durante la stagione di pellegrinaggio verso La Mecca, stato giudicato il migliore terminale aereportuale del mondo . Infine l'ultimo terminale, il Royal terminal, un accesso speciale per personaggi importanti. Da Milano o Roma si possono raggiungere Riyadh e Jeddah con i voli diretti di Saudi Arabian Airlines in circa 5 ore e mezza.

CLIMA: Al contrario di altre citt dell'Arabia Saudita, in cui l'escursione termica da un periodo all'altro dell'anno molto elevata, Jeddah si mantiene costantemente su temperature alte, che variano tra i 15C e i 25C medi in inverno, e tra i 30C e i 40C in estate.

Alberghi: Jeddah offre una vasta scelta di sistemazioni, a partire dalle pi economiche fino a numerosi hotel di gran lusso.

Ristoranti: A Jeddah si trovano ottimi ristoranti di cucina tradizionale, internazionale, asiatica, libanese, italiana, oltre a catene di fast food e paninoteche.

Shopping: Tahlia Street il principale centro dello shopping e della moda dell'Arabia saudita, animato dalla presenza di numerosi e lussuosi centri commerciali, boutique, ristoranti e caff. Il pi grande centro commerciale di Jeddah il Red Sea Mall ( 242.200 metri quadri), situato nella periferia nord. Il Red Sea Mall dispone di 18 ingressi e 4.000 posti auto.

Cose da vedere


gedda-sau_old-jeddah_binary_453272.jpg
Citta vecchia: Anche se ora Jeddah una metropoli moderna, il cuore della citta il centro storico, al-Balad ("la citt"), un esempio unico nel suo genere di architettura tradizionale audita, dove si possono ammirare numerosi monumenti, edifici storici, come ad esempio i resti del muro di cinta, e antiche moschee. Le mille viuzze che si intersecano sono adornate da magnifiche case, costruite sotto la dominazione ottomana, e abbellite dalle 'mushrabiyah', le facciate dei terrazzi eseguite con splendidi intagli di legno tek. Le abitazioni edificate sotto la dominazione ottomana sono uno dei pochi esempi ancora esistenti di costruzioni realizzate secondo lo stile dell'architettura del Mar Rosso, utilizzando la pietra corallina. Bayt Nassif (la casa di Nassif) uno degli esempi pi interessanti di conservazione di queste abitazioni, ora trasformata in un centro culturale dove vengono effettuate esibizioni e conferenze. Nella casa di Nassif, Re Abdul Aziz ha trascorso la sua prima notte a Jeddah dopo la conquista della citt nel 1925.
Nella citt vecchia si pu inoltre ammirare il suq pi antico della citt, lo spettacolare Al-Alawi, uno dei pi affascinanti mercati del mondo arabo.

Jeddah: Citt vecchia



Porta della Mecca: una delle pi antiche dell'Arabia Saudita. I pellegrini diretti alla Mecca uscivano da Jeddah attraverso questa porta per incamminarsi verso la citt santa.

gedda-makka-gate1bfb_z.jpg
Porta della Mecca


gedda-floating_mosque_jeddah_4.jpg
Moschee: A causa della vicinanza di Jeddah con le citt sante della Mecca e Medina, gi il secondo Califfo Omar bin Al-Khattab vi ordin la costruzione di molte moschee. Nella citt ne restano ancora numerose di origine medievale, in gran parte ricostruite, la pi antica delle quali la Moschea Al-Shafee (Masjid Alshafii), il cui minareto risale a 900 anni fa, anche se l'edificio stato modificato nel corso dei secoli. Molte moschee di Jeddah sono degne di visita, ma sicuramente la pi affascinante la maestosa "moschea galleggiante" - il cui nome ufficiale Masjid Fatima Al Zahra - costruita sulla costa del Mar Rosso e che d l'impressione di emergere dall'acqua.

Musei

Jeddah offre ai visitatori numerosi musei, pubblici e privati, che custodiscono tesori inestimabili della storia della citt e del Regno. Fra i principali:

Museo della Municipalit: Ospitato in una vecchia casa tradizionale costruita con la classica architettura del Mar Rosso, utilizzando la pietra corallina, espone una collezione di fotografie sullo sviluppo della citt, insieme a stanze arredate nello stile tradizionale.

Museo Abdul Rauf Khalil: Situato nel quartiere di Al Salamah e costruito in calcare e pietra corallina, secondo il tradizionale stile arabo, il museo di Al Tayebat occupa un supreficie di 10.000 metri quadrati suddivisi in 12 edifici. Originariamente era il palazzo di Sheikh Abdul Rauf Khalil, un mercante appassionato della cultura del proprio paese di cui voleva preservare la ricca storia. Il museo espone circa 10.000 artefatti - divisi in 3 sezioni - che documentano i vari periodi della storia del regno, ed dotato di biblioteche specializzate e impianti multimediali.

Museo Al Tayabat: Situato in un piccolo villaggio nei pressi di Jedaah, il museo Al Tayabat espone, in quasi 300 stanze, dipinti ad olio antichi, incisioni rupestri, arazzi, costumi tradizionali, ceramiche e altri manufatti che illustrano la storia del paese .

Museo Regionale di Archeologia ed Etnografia: Espone reperti archeologici e manufatti che riguardano la storia del Regno dall'era della pietra alla nascita dell'Islam. Una seconda sezione, etnografica, contiene abiti, strumenti musicali, armi e gioielli tradizionali.

Museo Al Khuzam: Il Palazzo Al-Khuzam appartenuto al fondatore del regno, Re Abdul Aziz bin Abdul Rahman Al-Saud, ed stato trasformato in museo nel 1995. Espone materiali riguardanti la storia saudita dall'et della pietra fino all'epoca contemporanea, oggetti appartenuti a Re Abdul Aziz e fotografie e documenti sulla sua vita. Dispone anche di una sala multimediale, che ospita una selezione di film sulla vita e cultura tradizionale del regno.

Gedda inoltre sede di uno dei pi grandi musei "open-air" del mondo: tutt la citt infatti decorata con centinaia di statue di artisti contemporanei, fra cui Jean Arp, Cesar, Alexander Calder, Henry Moore, Joan Miro e Victor Vasarely.

gedda-cesardscf8948-1.jpg
"Il pugno": scultura bronzea dell'artista francese Cesar


Jeddah Corniche

gedda-jeddah-corniche.jpg


A ovest della citt si stende la Jeddah Corniche, una zona turistica costiera lunga 30 chilometri, ricca di spiagge private, ristoranti, parchi giochi e aree ricreative. Tutte le spiagge offrono un facile accesso alla barriera corallina e alla sua ricca vita marina. Il lungomare di Jeddah ospita una delle pi straordinarie collezioni di scultura all'aperto del mondo, costituita da lavori di diversi artisti contemporanei, sia di fama internazionale che locali, ma tutti ispirati all'arte araba.

gedda-5corniche.jpg
Jeddah Corniche: 'Dialogo', scultura in ferro dell'artista egiziano Mustafa Senbe

gedda-sculpture_by_he.jpg
Jeddah Corniche: scultura di Henry Moore


A Jeddah Corniche si trova la splendida e spettacolare Fontana di Re Fahd, la pi potente e alta al mondo. I getti d'acqua sfiorano i 312 metri sopra il Mar Rosso. Di notte illuminata da 500 faretti.


gedda-fontana.jpg
La Fontana di Re Fahd



INDIRIZZI UTILI A JEDDAH:
Consolato Generale d'Italia a Jeddah
Khalid Bin Walid Street - Sharafia Area - Gedda 21411

L'Ambasciata d'Italia ed il Consolato Generale a Jeddah sono raggiungibili ai seguenti numeri:
02 642 1451/2 Fax 02 644 7344
ed alle seguenti caselle di posta elettronica: info@italia-as.org (generale) stoarrivando@italia-as.org (segnalazione di presenze occasionali, con periodo di permanenza e recapito in Arabia Saudita)

- Polizia 999
- Pompieri 998
- Polizia del traffico 993
- Ambulanza 997
- Aeroporto (02) 685 4341

STRADE: tutti i paesi e le citt sono collegati attraverso una perfetta rete stradaria di 162.000 chilometri

AUTOBUS: la Saudi Arabian Public Transport Company (SAPTCO) dispone di ottimi mezzi con aria condizionata che raggiungono le maggiori citt del paese.

TAXI: chiamati limousine sono di colore bianco con strisce gialle e nere.



 

 

 


 


5