International Milan: Madain Saleh : la citt dei morti scavata nelle rocce

MILANO -INTERNAZIONALE

www.international-milan.com


Madain Saleh : la citt dei morti scavata nelle rocce




Designata dall'UNESCO come sito Patrimonio dell'Umanit, l'area archeologica di Madain Saleh, nel nord-ovest dell'Arabia Saudita, la pi importante dell'intero Paese. Lungo i 13,4 chilometri di questa vasta area si trovano 131 monumenti funebri scolpiti nella roccia al tempo in cui qui sorgeva la pi importante citt della parte meridionale del regno nabateo. Lo spettacolo davvero maestoso ed impressionante. Oltre alle tombe, la maggioranza delle quali artisticamente decorata, sono ancora visibili parti delle mura, delle torri, delle condotte d'acqua e un pozzo scavato nella roccia a una profondit di 30 metri.

I vari monumenti funebri vennero costruiti ognuno per una singola famiglia e differiscono, per grandezza e ricchezza del decoro, in base al lignaggio e alla ricchezza di chi vi veniva sepolto. Sul piano artistico, possibile notare influenze assire, egiziane, fenice ed ellenistiche. Dal punto di vista cronologico, la loro edificazione si colloca tra il primo secolo avanti Cristo e quello seguente, il periodo di massimo splendore della civilt nabatea. Sono una dozzina i siti di grande interesse e per effettuarne una visita completa occorre avere a disposizione un giorno intero. Per questo meglio raggiungere al mattino questa enorme necropoli che non ha nulla da invidiare a quella, ben pi celebre turisticamente, della citt di Petra che era la capitale dei Nabatei al Nord.




Situata su quella che un tempo era la Via dell'incenso e divenuta, in seguito, un'importante stazione del pellegrinaggio alla Mecca, quando era conosciuta come Al-Hijr, Madain Saleh sorge in una delle pi fertili oasi del deserto del nord-ovest. Dopo i tanti chilometri di deserto percorsi per raggiungerla, questa terra spalanca come un miracolo i suoi doni. Vi si trovano i migliori datteri del Paese insieme a una notevole variet di frutta, verdure ed agrumi. A Madain Saleh non si deve mancare di visitare anche il Castello Islamico di epoca abbaside, situato nella parte nord dell'area monumentale, e la Hejaz Railway Station, la stazione ferroviaria fatta costruire, agli inizi del Novecento, dal sultano Abdul Hamid Secondo per facilitare il pellegrinaggio alla Mecca delle popolazioni dell'impero ottomano.


Informazioni utili per visitare Madain Saleh

Il nuovo aeroporto "Prince Abdul Majeed bin Abdul Aziz", inaugurato il 31 ottobre 2011, si trova a 25 da chilometri dalla citt di Al-Ula che, a sua volta, dista 22 chilometri da Madain Saleh. Ora, per raggiungere il sito archeologico, non c' dunque pi bisogno di percorrere lunghe distanze che, per, consentivano di assaporare il fascino dell'attraversamento del deserto.

A Madain Saleh, le strutture turistiche non sono per il momento adeguate all'importanza del suo patrimonio storico, anche se il governo impegnato a migliorare l'accoglienza turistica. Mancano, per esempio, alberghi confortevoli, ma si pu alloggiare ad Al-Ula dove ci sono hotel a 4 e 3 stelle. In questo modo, si pu cogliere l'occasione di dare un'occhiata a questo caratteristica citt saudita, con il suo centro storico intrecciato di stradine e piccole piazze dove sorgono numerosi mercati.





 

 

 


 


5