International Milan: Arabia Saudita: emozione autentica

MILANO -INTERNAZIONALE

www.international-milan.com


Arabia Saudita: emozione autentica




L'Oriente ancora "misterioso" perch poco noto, a cavallo tra la pi pura tradizione ed inedite forme di modernit.
Tesori archeologici e naturali quasi del tutto sconosciuti.
Con sicurezza e comfort di standard assoluto.

Visitare l'Arabia Saudita significa incontrare la civilt arabo-islamica nella sua versione originale e incontaminata. Un Paese di grande modernit, per economia ed infrastrutture, che custodisce tesori artistici e naturali preservati dagli oltraggi del turismo di massa. Qui troverai le vere atmosfere di un Oriente ancora "misterioso", ma disponibile a svelare i suoi segreti con semplicit e cordialit.
Il Paese che stato ed il cuore dell'islamismo -con La Mecca e Medina, due dei tre pi importanti luoghi santi di questa fede- ti consentir un'esperienza di conoscenza incomparabile. Poco conosciute, in Occidente, le sue attrattive, ma proprio per questo capaci di soddisfare chi intende il viaggio come esplorazione ed esperienza. Senza dover rinunciare ai comfort, ed anche alle piacevolezze, tipiche delle mete pi rinomate.
In Arabia Saudita potrai scegliere tra migliaia di incisioni rupestri, di cui alcune risalenti a 13mila anni fa, e siti archeologici, come, per esempio, quello splendido di Madain Saleh dove i Nabatei (gli stessi di Petra, in Giordania) costruirono una grande necropoli e dove sono ancora visibili le facciate di case di 2mila anni fa. Nelle citt, invece, i centri storici, con le loro viuzze intrecciate e i mercati affollati, in cui le abitudini e i costumi non paiono alterati dallo scorrere del tempo, si alternano ai palazzi modernissimi con le architetture pi ardite e spettacolari, nei quali si concentra la frenetica attivit economica di una nazione in continua ascesa. Incominciando dalla capitale Riyadh, -che fa onore, grazie ai parchi e ai viali alberati, al suo nome che, in arabo, significa giardino, dove d'obbligo visitare la storica e suggestiva fortezza di Masmak, situata nel centro della citt. La cosmopolita Jedda, con la sua lunga ed elegante corniche decorata di palme, il centro maggiore del Mar Rosso. Grazie ai suoi 90 centri commerciali, forniti di tutte i marchi del mondo, spesso a prezzi pi accessibili che in Occidente, pu soddisfare ogni esigenza di quanti, durante la vacanza, non intendono rinunciare allo shopping.
Per soprattutto la natura a rendere indimenticabile il viaggio in Arabia Saudita. Attraversare l'immenso Rub al-Khali, il deserto di sabbia pi grande del mondo, con miriadi di dune dorate, un'esperienza che ha profondamente emozionato i pochi visitatori occidentali che hanno avuto questo privilegio. Come il grande esploratore e scrittore Wilfred P. Thesiger che gli ha dedicato il suo capolavoro "Arabian Sands". Oggi percorribile con le jeep messe a disposizione dalle agenzie turistiche e si pu persino solcarne le dune a bordo dei quad.
Il Mar Rosso, poi, merita per davvero l'abusata definizione di paradiso per i subacquei e per i pescatori d'altura. Le sue acque limpidissime, la sua barriera corallina, la sua numerosissima fauna ne fanno una meta imperdibile per gli amanti del mare che ancora lo ignorano.
Tradizione e modernit si contendono la scena anche per quanto riguarda le attivit sportive. In Arabia Saudita si pu ancora assistere alla caccia con il falcone o alle combattute e pittoresche corse dei cammelli. Anche chi pratica gli sport dei nostri giorni, in particolare quelli acquatici, trover il modo di soddisfare la propria passione. Gli amanti del golf, sempre alla ricerca di nuove suggestioni, potranno tenersi in forma grazie ai numerosi campi di livello internazionale, in una cornice paesaggistica certamente inconsueta.
Navigando nel sito troverete dettagliate informazioni turistiche e culturali su ci a cui abbiamo solo fatto cenno e su molto altro. L'esplorazione di un Paese come l'Arabia Saudita, comunque, esperienza di vita prima che occasione turistica. Come sempre quando il viaggio apre le porte della conoscenza.





 

 

 


 


5