International Milan: Riyadh

MILANO -INTERNAZIONALE

www.international-milan.com


Riyadh




Riyadh, situata nell'altopiano del Najd, al centro della Penisola arabica, la capitale e la maggiore citt dell'Arabia Saudita, nonch il suo principale centro economico. La popolazione della citt attualmente di circa 5.200.000 abitanti. Il suo nome il plurale di "rawda", che significa "giardini", in quanto Riyadh era una delle poche oasi verdi e fertili in mezzo al deserto. Inizialmente il nome Riyadh designava soltanto quelle aree in cui le orchidee fiorivano rigogliose, poi passato ad indicare lintero insediamento. Riyadh divisa in 15 comuni, oltre al quartiere diplomatico, e ogni comune, a sua volta, diviso in diversi distretti.



Fino al XVII secolo, Riyadh era conosciuta con il nome Hajr, importante citt dell'Arabia centrale, fondata dalla trib di Banu Hanifa e risalente almeno al III secolo d.C. (e probabilmente anche pi antica). All'inizio del Medioevo, Hajr divenne la capitale della provincia di Al-Yamamah, i cui governatori amministravano la maggior parte dell'Arabia centrale e orientale durante le epoche omayyade e abbaside. L'Al-Yamamah si stacc dall'impero Abbaside nel 866 e la zona cadde sotto il dominio dei Banu 'l-Ukhaidhir, che trasferirono la capitale da Hajr alla vicina Al Kharj. La citt and cos incontro a un lungo periodo di declino e successivamente si divise in numerosi insediamenti separati. La prima designazione conosciuta con il nome Riyadh compare in una cronaca del XVII secolo. Nel 1737, Deham ibn Dawwas, un rifugiato dalla vicina Manfuha, riesce a prendere il controllo di Riyadh e fa costruire mura per circondarne i vari quartieri, unendoli cos in una singola citt.
7b-dida.jpg
Nel 1774 Riyadh fu conquistata dalla Dinastia di Al-Saud, originaria della vicina Diriyah, che aveva unificato gran parte della penisola arabica, fondando il Primo Stato Saudita (1744 - 1817), con capitale Diriyah. Dopo la conquista saudita della Mecca, Mehmet Ali Pasci, khediv d'Egitto, riusc a sconfiggere, su incarico del sultano ottomano, l'esercito saudita nel 1818 e ad occupare Riyadh. Pochi anni dopo, nel 1824, Turki bin Abdullah riconquist Riyadh e ne fece la capitale del Secondo Stato Saudita (1824 - 1891), la cui fine stata segnata dalla Battaglia di Mulayda nel 1891, quando le forze saudite vennero sconfitte dall'esecito della dinastia di Al Rashid, proveniente da Ha'il. Nel 1902 Riyadh venne definitivamente riconquistata da Re Abdul Aziz Ibn Saud, fondatore della moderna Arabia Saudita. Il Regno dell'Arabia Saudita venne proclamato il 23 settembre 1932 e Riyadh ne divenne la capitale.

raap11.jpg
Esercito di Re Abuld Aziz


Sotto il regno di Abdul Aziz iniziata l'espansione di Riyadh al di fuori delle antiche mura. La prima importante costruzione extramuraria stata l'imponente palazzo Murabba di Re Abdul Aziz, edificato nel 1936 come residenza del sovrano e sede del governo e utilizzato da Re Abdul Aziz fino al momento della sua morte, nel 1953. Da allora, Riyadh andata incontro a una rapida crescita, che l'ha trasformata nell'attuale metropoli e ha portato i suoi abitanti dai meno di 18.000 di un un secolo fa ai pi di 5.000.000 odierni. Ai giorni nostri Riyadh una citt dinamica e modernissima: rimangono solo poche testimonianze dell'antica oasi all'interno delle mura. La pi importante il Forte Masmak; vi sono inoltre alcune parti della struttura muraria originale, restaurate e parzialmente ricostruite, e alcune case tradizionali di mattoni di fango.

In una regione dove la tradizione, la modernit e la globalizzazione convergono, Riyadh il punto focale della pi grande economia del Medio Oriente. La capitale un centro economico internazionale in cui si possono sperimentare stili di vita contrastanti in un ambiente tradizionale islamico. Intorno alla moderna metropoli di Riyadh si stende il deserto arabico, patria originaria dei beduini. In definitiva, Riyadh un concentrato di opposti: storia, modernit, religione, affari, deserto, oasi, natura e citt. Questi mondi diversi convivono fianco a fianco nella citt pi stimolante della Penisola araba.
p221-dida.jpg
Il cuore commerciale della citt il quartiere Olaya, che ospita numerosi alberghi, ristoranti, negozi e luoghi di intrattenimento, ed sede dell'Exhibition Center, che gestisce una serie di scambi commerciali, mostre, esposizioni che attirano un totale di circa 300.000 visitatori ogni anno. Nel quartiere diplomatico, o DQ come popolarmente noto, sono situate ambasciate e organizzazioni internazionali, oltre a strutture residenziali e centri commerciali; con giardini lussureggianti e numerosi impianti sportivi il DQ anche una delle zone pi verdi della citt. Riyadh ospita numerosi ministeri del governo, il quartier generale dei servizi pubblici, la banca centrale dell'Arabia Saudita ed un importante centro finanziario, economico e produttivo. sede di numerose aziende private e di circa un terzo delle fabbriche del paese; ogni azienda quotata in borsa obbligata per legge ad avere un ufficio in citt. Le aree industriali sono situate a Est e a Nord-Est della citt, dove si trovano alcune delle maggiori imprese del mondo connesse con l'industria petrolifera, oltre ad aziende nel campo della produzione metallurgica, chimica, agricola, alimentare, tessile e dei materiali da costruzione.

Aereoporto: Riyadh servita dall' Areoporto internazionale Re Khalid , situato 35 km a nord dalla citt e disegnato da gli architetti Hellmuth, Obata e Kassabaum (HOK). All'epoca dell'inaugurazione, nel 1983, era il pi grande aereoporto del mondo per superficie, attualmente superato solo dall'aereporto re Fahd di Dammam, aperto nel 1999. L'aeroporto Re Khalid occupa una superficie di 315 chilometri quadrati ed dotato di quattro terminali passeggeri con otto aero-ponti ciascuno, un terminale destinato a capi di stato e alte personalit in visita nel Regno, una moschea, un parcheggio coperto e scoperto per 11.600 veicoli, una torre di controllo centrale fra le pi alte del mondo e due piste parallele, ciascuna di 4.260 metri di lunghezza. uno dei siti indicati per l'atterraggio di emergenza dello Space Shuttle in caso di interruzione repentina della missione.

Clima: Riyadh situata nella fascia climatica tropicale. La temperatura estiva molto alta e occasionalmente si pu avvicinare ai 50 gradi, anche se c' una forte escursione termica e la notte la temperatura scende intorno ai 20 gradi. In inverno invece le temperature si abbassano notevolmente, specie durante la notte. Il mese pi rigido gennaio, con i suoi 14C di temperatura media. Il mese pi piovoso aprile, mentre tra giugno e ottobre le precipitazioni sono inesistenti.

Alberghi: Riyadh offre hotel di diverso tipo a seconda delle esigenze, dai pi lussuosi a quelli economici .

Ristoranti: Accanto a ristoranti davvero caratteristici e particolari, di vario tipo e livello, spesso all'aperto o sotto fresche verande, dove gustare le specialit tipiche del paese, vi sono numerosi eccellenti ristoranti di cucina internazionale. Il pi famoso The Globe, situato in una grande sfera alla sommit del Faisaliah Center, da cui si pu godere di una spettacolare vista della citt.

globe.jpg
Ristorante The Globe


Shopping: Riyadh offre una vasta gamma di possibilit di shopping, dai suq tradizionali ai negozi di lusso e di alta moda internazionale. Nel quartiere di Olaya si trovano centri commerciali con negozi esclusivi, fra cui il Mamlak Mall (41.000 mq), uno dei principali centri commerciali del Medio Oriente, situato nel Kingdom Centr, e il lussuoso Faisaliah Mall, all'interno del Faisaliah Center, che offre un'autentica panoramica delle massime firme della moda. Suq tradizionali si trovano nel centro storico della citt. Il pi famoso il Souq Antico: gli oggetti in vendita includono tappeti, manufatti in ottone, pugnali tradizionali, gioielli, capi di abbigliamento, legno di sandalo, incenso e mirra. Nella stessa zona si trovano il souq dell'oro e il souq delle donne.

Cose da vedere


Forte Masmak: una fortezza in argilla e mattoni di fango, con quattro torri di guardia e mura spesse, situata nel centro di Riyadh, nel quartiere antico. Questo edificio, costruito nel 1865 sul sito di una fortificazione pi antica, ha svolto un ruolo importante nella storia del regno, perch da qui partita la riconquista di Riyadh, guidata da Re Abul Aziz, il 14 gennaio 1902. Completamente restaurato, attualmente ospita un museo che espone oggetti, armi e abiti antichi.

masmak-5ugt7.jpg
Forte Masmak


Centro Culturale Re Abdul Aziz: un complesso di quasi 300.000 metri quadri, istituito in occasione del centenario della riconquista di Riyadh per celebrare le origini e la storia dell'Arabia Saudita. Si trova all'interno di un ampio e suggestivo parco, con una serie di giardini, prati, corsi d'acqua corrente e 360 km di percorsi. Un parco a parte, piantumato con 100 palme da dattero, simboleggia il centenario del Regno. Nel Centro Culturale Re Abdul Aziz si trovano il Palazzo di Murabba, il Museo Nazionale, il Museo Darat Al Malik, una libreria, un auditorium e una moschea.

Il Parco del Centro Culturale Re Abdul Aziz



Palazzo Murabba: Situato nella via Re Faisal, il maestoso Palazzo Murabba venne fatto edificare nel 1936 da Re Abdul Aziz, come residenza per la sua famiglia e sede del governo. Vero capolavoro architettonico in stile tradizionale arabo, il palazzo costruito in mattoni, pietre, tronchi di tamerici e steli di foglie di palme. Recentemente, il Palazzo Murabba e le strutture che lo circondano sono stati oggetto di un ampio programma di restauro e ristrutturazione, che ha trasformato l'area nel Centro Culturale Re Abdul Aziz.

kingabdulazizcenter11.jpg
Palazzo Murabba


Porta di Al-Thumayri: Situata nel centro di Riyhadh, interessante ricostruzione di una delle nove porte che immettevano in citt, prima che le mura venissero abbattute nel 1950. Di fronte alla porta sono stati ricostruiti alcuni tratti delle mura cittadine.

Janadriyah Festival: Ogni anno, in febbraio, fra gli edifici tradizionali di fango di Janadriyah, alle porte di Riyhadh, si svolge il Festival di cultura e tradizione arabica, delle durata di circa due settimane. Il Janadriyah Festival, organizzato dalla Guardia Nazionale, intende non solo celebrare le tradizioni culturali che uniscono l'Arabia Saudita, ma anche rivelare le differenze regionali che creano il carattere distintivo dell'identit saudita. Il festival comprende esposizioni di architettura regionale, cucina e artigianato; non mancano i mercati, i balli e altre manifestazioni folkloristiche, tra cui una celebre corsa di cammelli. Ballerini e cantanti arabi intrattengono il pubblico con le canzoni tradizionali delle diverse regioni del Regno .

Il Festival di Janadriyah



Diriyah

Lattrattiva turistica pi interessante di Riyadh, le rovine di Diriyah, si trova 30 km a nord del centro della citt. Questa fu la capitale del regno e adesso il sito archeologico pi famoso. Diriyah fu fondata nel 1446, raggiunse lapice del potere alla fine del XVIII secolo e fu rasa al suolo nel 1818. Le rovine reataurate e in parte ricostruite includono palazzi, moschee e le mura della citt. (vedi voce: Diriyah)



Musei

Museo Nazionale dell'Arabia Saudita: Situato nella nella parte occidentale di Al-Bathaa, all'interno del King Abdul Aziz Historical Centre, il museo, inaugurato nel 1999, una delle principali destinazioni turistiche e fornisce un'ampia panoramica di cultura, storia, architettura e archeologia del paese. E' diviso in 8 sezioni, su base tematica, ed espone un'ampia collezione di abiti, strumenti musicali, armi, gioielli e altri manufatti, i pi antichi dei quali risalgono all'et della pietra. Inoltre, vi sono ricostruzioni dell'antica citt di Dirayah e delle Moschee della Mecca e Medina. Il museo dotato di tecnologia multimediale e interattiva, nonch di commenti audio in arabo e inglese.
Per la visita virtuale del Museo Nazionale dell'Arabia Saudita cliccare qui

Museo di Antichit e Folklore: Situato nella Via Abdul Aziz bin Mohammed bin Abdul Aziz, il museo composto di due sezioni, la prima delle quali contiene oggetti antichi, esposti in modo da riflettere le storia del paese, mentre l'altra si occupa del folklore. Vi anche una riproduzione del Palazzo Musmak da cui il Regno ha iniziato la sua marcia.

Sultan Bin Abdul Aziz Humanitarian City Art Collection: Una delle maggiori - se non la maggiore - collezione di arte contemporanea saudita si trova in un complesso ospedaliero di notevole pregio architettonico, inaugurato nel 2002 . All'interno del vasto ospedale, lungo corridoi, uffici, sale d'attesa e quasi ovunque ci sia spazio sulle parete, sono esposti quadri e disegni di artisti sauditi contemporanei .

Museo della Royal Saudi Air Force: Situato sulla East Ring Road, il museo offre un'ampia mostra sulla storia della RSAF ed espone aerei e armi, uniformi, insegne e decorazioni .

Architettura contemporanea

awmam.jpg
Kingdom Center: Costruito su 94.230 metri quadrati di terreno e alto 302 metri, si trova in viale re Fahd, la strada principale della citt e una delle pi belle dell'Arabia Saudita, il Kingdom Centre un complesso polifunzionale che ospita la sede della Kingdom Holding, il Four Season Hotel, uffici e appartamenti residenziali, un centro commerciale con vari ristoranti, un centro conferenze, un centro sportivo comprensivo di piscina e campi da tennis, parcheggi allaperto e sotterranei. Nel 2002 il il Kingdom Centre ha vinto il prestigioso premio Emporis Skyscarper Award come "miglior nuovo grattacielo al mondo per disegno e funzionalit ".

Al Faisaliyah Center: Situato nel quartiere di Olaya e alto circa 267 metri, il primo grattacielo eretto in Arabia Saudita nonch uno dei pi alti edifici del paese. Alla sua sommit splende nellaria unenorme sfera dorata, che contiene un ristorante esclusivo. Si dice che il disegno, opera dello studio di architettura britannico Foster and Partners e degli ingegneri degli studi Buro Happold, sia ispirato a quello di una penna a sfera.

_________________

Il sito web ufficiale di Riyadh (http://www.arriyadh.com/eng/), aggiornato quotidianamente, riporta una serie di informazioni esaustive sulla citt, compresi eventi economici, culturali, sportivi, turistici etc.



 

 

 


 


5